Stress da trasloco per i bambini: cosa fare in questa situazione

Quando si dice ai bambini che ci stiamo preparando per un trasloco e per cambiare casa, molto spesso iniziano a piagnucolare, sbattere le porte o piangere. Si tratta di una situazione assolutamente normale e comprensibile: i bimbi non vogliono dire addio ai propri amici, alla loro scuola o alla loro camera da letto. Che si tratti di un lungo spostamento verso l’estero o di spostarsi dall’altra parte della città, i bambini possono essere  influenzati negativamente dal trasloco. In questo articolo scopriamo come evitare lo stress del trasloco ai più piccoli.

Riuscire a rendere piacevole il passaggio alla nuova casa può richiedere anche diversi mesi. Può diventare a tutti gli effetti un’esperienza traumatica per tutta la famiglia. Mentre i bimbi possono apparire abbastanza contenti all’esterno, il loro equilibrio interiore può essere in conflitto con il cambiamento.

Guidare il cambiamento per evitare lo stress

Stress da traslocoAiutare i figli ad accettare questo forte cambiamento può essere una sfida, ma una volta che si inizia a capire quali sentimenti provano durante il trasloco, tutto diventa molto più semplice e realistico. Il miglior modo per contribuire al cambiamento è quello di fare molta attenzione: sembra semplice, infatti lo è. Il trasloco impegna un sacco di tempo, di energie e richiede una certa organizzazione nella gestione degli oggetti nella casa nuova. Facendo cura all’organizzazione degli oggetti e valutando di volta in volta le reazioni dei figli allo spostamento si possono evitare la maggior parte di quei piccoli traumi che rendono fastidioso spostarsi.

Stress traslocoPer evitare di imbottigliare i bambini in situazioni scomode il migliore inizio è quello di organizzare gli spostamenti degli oggetti più importanti e urgenti, utilizzando confezioni e scatole idonee.

Essere tranquilli durante e dopo il trasloco

Stress trasloco bimbiIl primo trasloco è sempre quello più traumatico. Diventa quindi fondamentale tranquillizzare i bambini (specialmente se più piccoli) per riuscire a portare tranquillità. Bisogna spiegare loro che la famiglia rimarrà sempre unita, i loro giochi saranno gli stessi, il lettino e il gattino continueranno ad esserci. Ciò che per noi sembra scontato, per i bimbi non lo è affatto.

Trasloco bambiniIn conclusione: aumentare la comunicazione per mantenere alto l’umore e lo stato d’animo dei più piccoli è il segreto per evitare traumi e stress da spostamento. Per far ciò ricorda che  è necessario che la prima persona ad essere tranquilla devi essere tu.

Se non sei sicuro di riuscire, scopri come organizzare bene un trasferimento e leggi gli approfondimenti nel blog.

About Webmaster

Sono il webmaster di questo sito, iscriviti anche tu e commenta gli articoli inseriti nel blog! Vuoi avere la possibilità di inserire i tuoi testi come Guest Posting oppure sotto forma di recensioni per il tuo sito internet? Invia una mail all'indirizzo inq.chat3g@gmail.com e fai la tua proposta. Siamo aperti alle collaborazioni! ;)
This entry was posted in Articoli Blog and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>